Il Teatro della Sfinge|Venezia|16.1.2014
Il Teatro della Sfinge|Venezia|16.1.2014

16.01.2014_Il_teatro_della_sfingevariazioni sul mito

16.01.2014

Venezia
Teatro Goldoni
ore 20.30

a cura di  
Stefano Bartezzeghi

con
Giulia Briata e Andrea Tonin

 

 

 

Enigmi? Indovinelli? Giochi di parole? Edipo è maestro del logos – il più abile tra gli uomini a sciogliere indovinelli, a svelare enigmi, a giocare con le parole. Proviamo allora a far dialogare le parole di tutti gli Edipo e di tutte le Sfingi, moltiplicare gli enigmi e le soluzioni, mettiamo alla prova la tenuta dell’antico tessuto mitico incrociando le diverse versioni letterarie della storia di Edipo a distanza di secoli e millenni.

Edipo arriva alle porte di Tebe in tre tappe, tre scene dell’azione teatrale: triplicato in tre figure – una per ciascuna delle età della vita del fatale indovinello – è ora rappresentato in scena in dialogo con tre figure femminili del suo tormentato mito: a Corinto, la città di cui si crede il principe ereditario per nascita, Edipo-figlio interroga la ‘madre’ Mèrope; a Delfi, Edipo-uomo consulta la Pizia, per sciogliere i dubbi sulla propria nascita; a Tebe, infine, Edipo-sapiente duella con la Sfinge – ma ormai ha capito che il gioco dell’enigma coincide con il suo destino e, a dispetto dell’esito più famoso del mito, la sfida si prospetta infinita.