Palinodia per Elena | Venezia | 17.1.2008

Palinodia per Elena | Venezia | 17.1.2008
Image-empty-state.png

Rappresentazione teatrale

Venezia
17.01.2008

ore 20.30
Teatro Goldoni

con
Giovanna Di Rauso
testo
Monica Centanni, Daniela Sacco
da
Eschilo, Euripide, Gorgia, Ritzos, Pound
sonorizzazione dal vivo di
Enrico Coniglio, Giulio Marzorati
a cura di
Monica Centanni, Daniela Sacco, Linda Selmin
Elena rovina delle navi, dei guerrieri e delle città, o vittima di Eros e Logos? Elena tessitrice d’inganni o Elena bambina? I molteplici volti di Elena attraverso le voci delle fonti antiche e le parole di chi l’ha accusata e difesa. In un avvicendamento di toni e figure contrastanti, la figura di Elena si svela mostrando i molti volti della sua seduzione, la sua multiforme bellezza. Una, due, tre, molte Elene, colpevoli o vittime, innocenti o infami per colpa o per destino. Palinodia è il canto della ritrattazione, che smentisce ciò che è stato detto e, svelando, smaschera la natura plurale delle figure del mito.